Bonus pc e internet

BONUS PC E INTERNET

 

Il 9 novembre partirà il bonus pc, tablet e internet da 500 euro, per la prima fascia di utenti: quelli con Isee inferiore ai 20mila euro. Il decreto Mise è uscito il primo ottobre 2020 in Gazzetta Ufficiale e il 2 sono uscite anche le istruzioni operative per l’avvio effettivo agli utenti (che pure era stato promesso dal Governo per settembre).

Infratel, la società Mise che attua la misura, scrive che gli utenti potranno prendere le offerte con il voucher da fine ottobre. Sul sito bandaultralarga.italia.it saranno elencate.

La seconda fase della misura arriverà dopo (probabilmente entro il 2020): 200 euro di bonus, e solo per internet, per chi ha meno di 50 mila euro di Isee. Previsto un analogo bonus, da 300 a 2500 euro, per le imprese.

Si parla sempre di connessione rete fissa bandaultra larga ad almeno 30 Megabit: fibra fttc, ftth, satellite, fwa (fixed wireless). 

Il piano bonus (o voucher) per internet banda ultralarga e pc (o tablet), del Mise, è noto da mesi ma qualche giorno fa è arrivato anche l’ok della Commissione europea.

Per ottenere il voucher sarà sufficiente fare richiesta a un operatore (su qualsiasi canale, online, negozi…), il proprio o un altro, che rispetti i requisiti di connettività succitati. Deve autocertificare il proprio Isee e il fatto di non avere già una connessione banda ultra larga. Il Governo farà controlli a campione.

In questa pagina si può scaricare un modulo di autocertificazione.

Dal sito della broadband map per il voucher è possibile controllare quale è la rete più veloce che ci copre: https://geo.agcom.it/agcomapps/BB4/BB4_BBvoucherTutti_app9_0.1.

Come confermato dal ministero dello Sviluppo economico in una nota del 2 settembre (ma già noto in precedenza e quindi così indicato nella prima versione di quest’articolo, pubblicata il 7 agosto), l’utente non può fare richiesta diretta del bonus internet e pc. Né è possibile avere il pc senza la connessione.

Non si può ottenere il bonus computer tramite un negozio di elettronica.

Fa tutto l’operatore telefonico invece:

  • eroga all’utente il bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione
  • fornisce il router
  • fornisce il computer o il tablet (a scelta dell’utente), per le famiglie della prima fascia.

L’operatore otterrà poi il rimborso dei costi da Infratel, seguendo una procedura apposita di convenzione e registrazione.

Il modulo per richiedere il voucher 500 euro pc e internet

C’è un modulo, sul sito di Infratel, che sarà usato dagli utenti per accedere al contributo presentandolo agli operatori in fase di attivazione dell’offerta.

SCARICA QUI MODULO VOUCHER PC INTERNET (PDF)